23 Aprile 2014
immagine della testa
bandiera dell´Italia
ing flag
pabellón de España
Drapeau de la France
Flagge Deutschland

menu di scelta rapida



Contenuti

news
percorso: Home > news > news generiche >

S.C. Marsala 1912 - Leonfortese 0-1, rassegna stampa

29-10-2013 21:44 - news generiche
Riportiamo il servizio sulla gara di domenica a firma di Umberto Li Gioi della redazione di MarsalaSport.it. Azzurri stanchi, tourbillon biancoverde: Marsala-Leonfortese 0-1
Il minuto di raccoglimento in memoria di CarducciUna bella Leonfortese, agile, veloce, cinica al punto giusto, espugna il Lombardo Angotta al termine di una partita che il Marsala ha giocato male, nonostante l'impegno profuso dai giocatori azzurri sia stato massimo.Le importanti assenze degli squalificati Maltese, Norfo e Jimoh, nonché quella dell'infortunato Bonino, hanno avuto un peso specifico notevole sull'inerzia della gara, ma c'è da dire che anche la Leonfortese aveva le sue defezioni: Torcivia e Cosimano non sono attaccanti da regalare a nessuno.Eppure la compagine di mister Mirto non ha sbagliato quasi nulla, aiutata da un Marsala arruffone che ha fatto della volontà l'arma migliore, ma che ha peccato in velocità d'impostazione. Mostrando chiaramente, oltre ai limiti fisici di alcune importanti pedine, anche una mancanza d'idee che lo ha portato a concludere in porta con il contagocce.La Leonfortese ha dunque meritato la vittoria? Possiamo tranquillamente affermare di si, visto che da una gara disputata in trasferta non ci si può attendere nulla di più.Gli ennesi, impostando la gara sul movimento continuo, mantenendo quasi sempre un baricentro molto alto, pressando il portatore di palla, hanno sofferto principalmente gli affondi di Genesio e Comparato nel primo tempo. Visto che, come ha sportivamente affermato mister Mirto negli spogliatoi, il livello tecnico del Marsala era di una spanna superiore a quello dei suoi uomini. Ma dai traversoni in area non si è mai riusciti a cavare un ragno dal buco. Anche perché, soprattutto nella ripresa, la squadra ha finito per muoversi poco senza palla.Carovana, ad esempio, stretto da una doppia marcatura, si è trovato spesso spalle alla porta nella disattesa speranza di poter far da sponda a un compagno che arrivasse dalle retrovie.Il centravanti azzurro si è però dovuto "accontentare" di tiri sporchi, magari girandosi su sé stesso, chiaramente senza esito.La difesa azzurra, affidata all'inedito tandem Tuccio-Perricone, ha retto nel primo tempo. Nonostante le folate offensive di Caputa, velocissimo sui palloni servitigli dalla propria trequarti. L'attaccante biancoverde ha spesso puntato l'area azzurra, approfittando del fatto che Genesio era impegnato in fase offensiva. E solo provvidenziali, affannose chiusure hanno impedito il concretizzarsi dell'affondo.Eppure il Marsala è andato vicinissimo al goal del vantaggio. Al quarto d'ora del primo tempo infatti, un pallone proveniente da un calcio d'angolo battuto da Fina dalla sinistra, è stato colpito da Perricone a botta sicura. Ma sulla linea di porta un difensore biancoverde lo ha calciato via mentre andava piano piano a insaccarsi.A quel punto, dopo un inizio in sordina la gara entrava nel vivo.Di Peri, ancora su un lungo lancio, sgusciava in area azzurra. Genesio da tergo lo infastidiva, mandandolo per terra. Le proteste ci stavano tutte. Ma il pignolo signor La Terra di Ragusa non ravvisava gli estremi per concedere il penalty.Ancora Genesio era protagonista involontario, alcuni minuti dopo, quando, su un cross di Gurreri dalla sinistra, nel tentativo di anticipare Caputa mandava la palla a sbattere contro la traversa della propria porta.Le iniziative di Comparato, migliore in campo nel Marsala, stentavano comunque a far decollare la squadra di Sandri e Gerardi.A centrocampo lo stesso Pirrone giocava a intermittenza, mentre la grinta del giovanissimo De Vita e le intuizioni di Fina, uomo più avanzato alle spalle di Carovana, non riuscivano a mettere più in difficoltà gli ospiti. Che nella ripresa, approfittando, di un'ulteriore disattenzione azzurra, realizzavano il goal della vittoria.La mossa decisiva di mister Mirto era la sostituzione dell'ex Fecarotta con il veloce Di Pasqua. Con il conseguente accentramento di Caputa.Poco oltre il quarto d'ora proprio Di Pasqua se ne andava sulla destra e metteva al centro un bel pallone. Che il liberissimo Caputa colpiva di testa, indirizzandolo all'angolino alla destra di Ilario. La sfera toccava il palo e rotolava beffarda in rete.Per cercare di recuperare almeno il pareggio Gerardi non disponeva di soluzioni alternative in panchina. L'ingresso di Convitto era la sola mossa che il tecnico azzurro poteva permettersi, prima di quelle, nel finale, di Licari e Li Causi. Così, mentre la Leonfortese sfiorava il raddoppio in almeno un paio di circostanze, il Marsala si affidava a una sterile supremazia, priva di sbocchi e d'iniziative veramente valide.Inutili mischie in area che vedevano i giocatori azzurri, ormai con le idee offuscate, sfiancarsi inutilmente alla ricerca di una manovra degna di tal nome. Un impegno probante per una squadra che aveva già sulle gambe la gara di mercoledì scorso al Nino Vaccara. Così le occasioni più clamorose arrivavano addirittura in pieno recupero. Quando la Leonfortese serrava le file a difesa del risultato. Arretrando paradossalmente fino a rischiare davvero grosso.In un paio di minuti, gli ultimi, prima Porto colpiva male un pallone arrivato dalla destra. Favorendo comunque il tiro di Carovana, a pochi passi da Barone. Ma l'ex centravanti della Folgore, pressato da un avversario, indirizzava in porta in maniera sbilenca. Barone poteva così distendersi e bloccare.Poi, sull'ultimo calcio d'angolo, era addirittura Ilario, spintosi disperatamente in avanti, a toccare di testa. Causando una mischia davanti la rete biancoverde sbrogliata da un difensore.Era l'ultima chance di una partita in cui gli azzurri hanno dato l'anima, che però è rimasta imprigionata tra il filo spinato dei limiti attuali. Quello della condizione fisica e mentale su tutti.Da sottolineare infine due episodi che hanno fatto da corollario alla gara.Prima di tutto il minuto di raccoglimento in memoria di Gigi Carducci, al termine del quale i calciatori azzurri hanno deposto fiori ai piedi di una gigantografia del "Poeta".Momento toccante e pieno d'istantanei ricordi.Poi la presenza in tribuna d'una cinquantina d'immigrati ospitati attualmente a Marsala.Una cinquantina di ragazzi africani che non hanno mancato di fornire il proprio apporto agli azzurri, con cori d'incitamento che hanno spesso trascinato la gente presente in tribuna.Domenica prossima si andrà a Cammarata, a sfidare il Kamarat. Una delle attuali cinque battistrada di un campionato che ancora non ha spiccato il volo. Appiattito su un equilibrio che deve portare gli azzurri a rimboccarsi le maniche il prima possibile.
Umberto Li Gioi

Fonte: Antonio Tobia (www.marsalasport.it - Umberto Li Gioi)

Main Sponsor

[]
[]
[]
[]

gli sponsor

[immagine relativa a COLD SERVICE]
immagine relativa a AGRIFARM
immagine relativa a ENZO & NINO
immagine relativa a JUPARANA´
immagine relativa a CERING DESIGNE
[immagine relativa a A&D]
immagine relativa a GROUPAMA  Assicurazioni di Saladino Antonino
[immagine relativa a CANTINE FINA]
immagine relativa a BET 1128
[immagine relativa a LOMBARDO ARREDI]
[immagine relativa a ZICAFFE´ S.P.A.]
immagine relativa a B.C.C. "SEN. P. GRAMMATICO"
immagine relativa a LA LUMINOSA S.R.L.
[immagine relativa a GIVOVA]
[immagine relativa a 3 Cel s.r.l.]
[immagine relativa a VINCI SICILIAN FOOD]
[immagine relativa a BURGER KING]
immagine relativa a GIANQUINTO AUTORICAMBI
[immagine relativa a Farmacia Sajeva]
immagine relativa a KAM SPORT
[immagine relativa a GLS - Corriere Espresso]
[immagine relativa a AMARO PUNICO]
immagine relativa a GELATI STELLA
[immagine relativa a EXPERT PISTONE]
immagine relativa a SUPERMERCATO TUMMINELLO
immagine relativa a Cooperativa ABC
immagine relativa a CONAD SUSPERSTORE
[immagine relativa a MDF s.r.l.]
[immagine relativa a AUTOSICURA MARSALA]
[immagine relativa a ACQUA NEREA]
[immagine relativa a BANCO METALLI ITALIANO]
[immagine relativa a PARISI EDILEGNO S.R.L.]
[immagine relativa a ZURICH ASSICURAZIONI ]
[immagine relativa a STAFF IMPIANTI]
[immagine relativa a CAU snc]
immagine relativa a CEM di Chirco Vincenzo
[immagine relativa a ECOKEM]
immagine relativa a Fiamiba Lavaggi
immagine relativa a EUROLAVAGGIO di CRAPAROTTA
immagine relativa a SUD GOMME
immagine relativa a AMICO DECORAZIONI
immagine relativa a NEW SYSTEM SERVICE SRL

Il Meteo

links

[]
[]
[]

Sport Club Marsala 1912 s.s.d. a r.l.
Via Itria, 88/B - Marsala (Trapani)
P.I. 02397760816
Tel. 3284011199 Fax 0923952080
Copyright © Sport Club Marsala 1912 s.s.d. a r.l. - All rights reserved - Tutti i contenuti e le foto pubblicate su www.marsala1912.it non sono riproducibili, salvo espressa autorizzazione. Č vietata la riproduzione anche parziale.
[Realizzazione siti web www.sitoper.it]